E poi il sereno

                           




Lampi squarcianti, muti,
boati cupi.

E poi la pioggia, esile,
tra le braccia calde del vento

e l'odore di sereno
che si sprigiona lento.