Ingrata

/



Mi dimentico di te
quando la nebbia 
le ali ripiega
quando il dolore 
afono tace
quando il silenzio
 col riso si infrange.

Mi dimentico di te
e lo chiamo ingrata
amore




A mio padre

/


Il profumo dei ricordi
 nel tempo
è svanito,
il colore dei tuoi sogni 
sbiadito,
eppure i tuoi occhi,
guarda là,
gridano ancora
di meraviglia.