Notte romana



Con l'inchiostro della notte
la città eterna
scrive la sua poesia. 

Nel palazzo addormentato
una finestra illuminata. 

Qualcun altro,
ammaliato come me,
in silenzio,
sta leggendo quei versi.



1 commento:

Anonimo ha detto...

atena
La città eterna, con l'inchiostro nero della notte, ti ha contagiata. Brava,patty
il 07/01/2014 alle 06:55

india 43
giusta atmosfera x un luogo magico,marinella
il 07/01/2014 alle 09:59

Sir Morris
Alloggiavo spesso all'hotel "Mediterraneo" in via Sistina: da lì... di notte... guardavo anch'io quei versi! Brava per avermelo rammentato. Sir Morris
il 07/01/2014 alle 10:11

gpaolocci
la citta' eterna accarezza sempre chi vive o passa in essa ,e tu vivi delle sue carezza e noi delle tue poesie,un saluto
il 07/01/2014 alle 16:08

rosaa
anche a me piace leggere di notte, a risentirti
il 07/01/2014 alle 19:08